Riconfermato Bonus Mobili 2020

Riconfermati nella nuova legge di bilancio il Bonus Ristrutturazioni ,Mobili, Verde ed Ecobonus.

Bonus Mobili 

che cos'è e a chi spetta?

é una detrazione Irpef per l'acquisto di mobili e grandi elettrodomestici destinati all'arredo di un immobile residenziale soggetto a ristrutturazione edilizia, la detrazione del 50% viene calcolata su un importo max totale di 10.000 € e può comprendere anche il trasporto e il montaggio dei beni , va suddivisa a partire dal 2021 in 10 rate annuali. Il contribuente che esegue lavori di ristrutturazione su più unità immobiliari avrà diritto più volte al beneficio.

Caratteristiche Principali

  • Immobile residenziale soggetto a ristrutturazione edilizia o manutenzione straordinaria il cui inizio lavori non sia antecedente al 1° gennaio 2019
  • Manutenzione ordinaria, manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia su parti comuni di edifici residenziali,(da il diritto di  detrazione sull'acquisto di mobili o elettrodomestici ad uso delle parti comuni o appartamento del portiere e viene suddiviso in percentuali in base alle quote dei vari condomini) .  
  • Tipologie di mobili nuovi,letti, armadi, cassettiere, librerie, scrivanie, tavoli, sedie, comodini, divani, poltrone, credenze, materassi, apparecchi di illuminazione.
    E’ escluso l’acquisto di porte, pavimentazioni (per esempio, il parquet), tende e tendaggi, altri complementi di arredo
  • Elettrodomestici Nuovi di classe energetica non inferiore alla A+ (A per i forni), come rilevabile dall’etichetta energetica. L’acquisto è comunque agevolato per gli elettrodomestici privi di etichetta, a condizione che per essi non ne sia stato ancora previsto l’obbligo.
    Rientrano nei grandi elettrodomestici: frigoriferi, congelatori, lavatrici, asciugatrici, lavastoviglie, apparecchi per la cottura, stufe elettriche, forni a microonde, piastre riscaldanti elettriche, apparecchi elettrici di riscaldamento, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.
  • Pagamenti tracciati tramite carte di credito o debito,bancomat o bonifico(non è necessario l'utilizzo del bonifico soggetto a ritenuta)
  • documenti da conservare  -ricevuta del bonifico - ricevuta di avvenuta transazione (per i pagamenti con carta di credito o di debito) - documentazione di addebito sul conto corrente - fatture di acquisto dei beni, riportanti la natura, la qualità e la quantità dei beni e dei servizi acquisiti    .

  • Per maggiori informazioni contattaci o visita il sito dell'Agenzia delle Entrate